Decoro nei cimiteri: i doveri delle amministrazioni

Pubblicato il 18/09/2019 09:33:51
Categorie: Sicurezza e decoro dei cimiteri

La commemorazione dei defunti si avvicina: il prossimo 02 Novembre, come da tradizione, i cimiteri saranno popolati di visitatori. È un dovere delle amministrazioni comunali mostrare luoghi sicuri e decorosi.

decoro nei cimiteri: fiori su lapide

La normativa sulla gestione delle aree cimiteriali è piuttosto nebulosa: alcuni aspetti sono affidati alle Regioni, altri alle normative nazionali e molte integrazioni sono relative a ordinanze comunali.

Facciamo chiarezza.

Le Regioni definiscono il Piano Regolatore Cimiteriale, considerato un Piano di Settore Urbanistico perché regola gli aspetti urbanistici e igienico-sanitari delle aree comunali cimiteriali. In ambito urbanistico l’ordinamento prevede una struttura di tipo piramidale:

lo Stato ha compiti di indirizzo, la Regione emette norme legislative, il Comune disciplina e gestisce lo spazio.

Il Piano regola le dimensioni delle aree cimiteriali, gli spazi, i successivi ampliamenti, le tipologie di sepoltura previste. È un Piano di Settore atipico in quanto i Cimiteri esistono perché previsto dalla Legge Sanitaria (T.U. 1265/1934) che stabilisce:

  • ogni comune deve avere un cimitero a sistema di inumazione;
  • i cimiteri devono essere collocati ad almeno 200 metri dal centro abitato;
  • tutti i cadaveri devono essere seppelliti nei cimiteri.

Il Piano Regolatore deve essere pertanto integrato dal Regolamento Nazionale di Polizia Mortuaria (DPR 285/199) che disciplina i servizi correlati al decesso di ogni cittadino nel rispetto della dignità. 

Secondo l’art. 113 del D.Lgs 267/2000 e D.Lgs 50/2016 il titolare dei servizi cimiteriali è il Comune che può svolgere i servizi direttamente o tramite appalto concesso ad aziende specializzate. La responsabilità dei servizi di sepoltura, manutenzione, pulizia è attribuita al Sindaco o Responsabile della Sicurezza del Gestore, secondo quanto definito dalle norme che regolano gli spazi di proprietà comunale; gli "spazi privati" all’interno dei cimiteri (tombe, cappelle, loculi) sono in concessione.

Altro aspetto regolato dalle Amministrazioni Comunali è quello relativo alla gestione delle concessioni e delle tariffe dei servizi.

Al fine di offrire cimiteri decorosi, salvaguardare il rispetto dei luoghi, tutelare visitatori e operatori, i Comuni, tramite ordinanze, stabiliscono che la pulizia e la manutenzione degli spazi in concessione, siano a carico dei familiari dei defunti o chi per essi.

Anche se importante, purtroppo non è sufficiente.

La manutenzione e la pulizia devono essere costanti negli spazi comuni e rappresentano un costo per le amministrazioni.

A questo si aggiunge la sostituzione delle attrezzature obsolete che possono rappresentare, soprattutto, un rischio per gli utilizzatori.

È dovere delle amministrazioni provvedere tramite un'attenta gestione delle prestazioni cimiteriali, e la scelta dei fornitori: scegliere il partner giusto fa la differenza.

Condividi